Sportswriter, Richard Ford

sportswriter

A cura di Sergio Ragno

Da lettore spesso mi ritrovo a cercare nelle pagine di un libro delle frasi, dei paragrafi, che in qualche modo mi rivelino lo stile e la personalità di un autore o semplicemente che mi diano degli elementi rivelatori inequivocabili del messaggio che lo scrittore vuole dare al lettore. Quando ho cominciato a leggere Sportswriter di Richard Ford, devo dire che ho avuto grosse difficoltà nell’individuare “quella” frase tra le tante che mi hanno lasciato senza parole ma con tante riflessioni. Sportswriter è un gran bel leggere.  È la storia di Frank Bascombe, giornalista sportivo e mancato romanziere. Una storia americana come tante, ambientata ad Haddam (New Jersey), con un divorzio e la difficoltà del personaggio principale di rifarsi una vita. Scritto in prima persona con uno stile asciutto nel senso più cinico del termine, Sportswriter si presenta allo stesso tempo molto ricco nella sfera più strettamente sintattica. È una storia di solitudini e di tentativi di riconquista della propria normalità. Frank non ha superato la sua separazione dalla moglie, che nel libro è chiamata semplicemente con una X, e la coppia X Frank, prima del divorzio, non ha superato la morte del figlio Ralph, nonostante abbiano altri due figli.

L’inanità di una breve storia d’amore con Vicky un’infermiera dell’Haddam central Hospital, più altre improbabili ed effimere relazioni, tra cui l’ultima con una giovane donna (Cathrine), rivelano quanto Bascombe sia fortemente legato alla famiglia che ha perso. Anche se in questo vincolo traspare più un legame allo stereotipo della famiglia americana, elemento che trasforma questa storia in un circolo vizioso che porterà a una risposta aperta della domanda drammaturgica principale della struttura narrativa di Sportswriter.

La notizia del suicidio di un amico di Bascombe, Walter Luckett, permette a Bascombe di uscire da una situazione imbarazzante con la sua nuova ragazza Vicky, che lo sta per lasciare, e innescare nel contempo un nuovo tentativo di riavvicinamento con la moglie X. I due, infatti, s’imbatteranno insieme in un’improponibile indagine a casa del suicida, in cerca più di loro stessi che delle motivazioni che hanno spinto Walter al suicidio. Ma la cosa non funzionerà. Frank commetterà ancora una volta un piccolo errore che X non gli lascerà passare. Questo è il momento dell’esplosione del climax narrativo di Sportswriter, dopodiché c’è una lunga fase di anticlimax, dove finalmente riesco a trovare la frase che cercavo. Bascombe è in redazione di Sportsweek e partecipa a un brain stoarming. Nota quanto i giornalisti sembrino apparentemente gentili e collaborativi con i colleghi. Ma poi dice: “Gli scrittori – tutti gli scrittori – hanno bisogno di appartenere a qualcosa. Solo gli scrittori veri – purtroppo – fanno parte di un club che ha soltanto un membro.” Frank Bascombe è uno scrittore che ha lasciato un romanzo inconcluso e la sua sensibilità e capacità di percepire il mondo lo rende un alieno in quel gruppo di giornalisti, ma allo stesso tempo lo rende simili a loro: scrittori sospesi in un limbo tra il desiderio di un’intellettualità più profonda e la triste ambizione illusoria di essere noti al mondo attraverso i loro articoli sportivi. Come se essere noti significasse essere vivi.

Sportswriter di Richard Ford è il primo romanzo di una trilogia che comprende “Giorno dell’indipendenza” e “Lo stato delle cose.” Una lettura fluida, con molte immagini e in alcuni tratti anche poetica che paga il prezzo di una traduzione italiana non all’altezza.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...